118 A TRIESTE, POLITICI ASSENTI A PARTE FABIO

Sabato 26/10, al caffè Tommaseo, in concomitanza alla conferenza/relazione della Dott.ssa Stabile, sullo stato della Sanità triestina, è cominciata la raccolta di firme per riportare il nostro, efficientissimo, numero 118, nella nostra città.
La raccolta vedrà convolti alcuni movimenti di opinione che giornalmente esprimono la propria “voce libera” sulle pagine di Fb e su alcuni siti web e da 2 sigle sindacali.
I Gruppi: B come Basta, Son Giusto per Trieste, Il Comitato per la difesa della Sanità, Costituzione 32.
Il Sindacato Fials, rappresentato dal Segretario Pototschnig e tanti altri validi collaboratori.
Il Sindacato Fsi Usae, rappresentato da Matteo Modica e collaboratori.

Insomma un valido e rappresentativo fronte della società civile di Trieste, che vuole far sentire la propria voce alle stanze politiche della Regione. Fino ad ora sorde alle innumerevoli sollecitazioni sul problema.
A questo punto si pone una domanda. Come si comporteranno colo che hanno ricevuto i nostri voti per rappresentarci in Regione?
I vari Slokar, Lippolis, Ghersinich, Gabrovec, Russo, Ussai e Giacomelli? (Camber non si sa che fine faccia)
I Consiglieri Comunali? Ad oggi abbiamo solo Tuiach che si è offerto di firmare…alla faccia!
Su Ussai e Giacomelli riponiamo molta fiducia, perché più di qualche volta si sono fatti sentire in Piazza Oberdan, creando molte volte malumori e stizza, da parte della maggioranza friulana che vuole gestirsi, autonomamente e senza disturbi i 2,6 miliardi che rappresentano più della metà del Bilancio Regionale.
Chi ha in mano la Sanità Regionale, detiene consulenze, appalti, posti di lavori, potere ed il 112 di Palmanova rappresenta proprio questo:
Noi accentriamo tutto in Friuli e Voi Triestini e Goriziani muti e zitti, che comandiamo noi!
Questo andazzo deve finire e finirà. Una Regione ed una Sanità inefficiente e spendacciona, che fa acqua da tutte le parti. Noi abbiamo calcolato che sotto le varie Giunte Regionali si siano volatilizzati centinaia di milioni. La Corte dei Conti afferma che è tutto a posto. Noi affermiamo invece che una bella visita della Guardia di Finanza sarebbe più che opportuna.

Ecco dove potete firmare la petizione:

  • Albergo Trattoria Al Ristoro, via Malaspina 2 Trieste
  • Albano Garden Pet Shopin via Battisti a Trieste
  • Portacavana Bazar via Cavana 8
  • Cartoleria Agorà New, via Polonio 5
  • Autoscuola Bizjak di via Milano 31 orario continuato 9-19.30 lun-ven
  • Via Giuliani 20, salone Metamorfosi dalle 9 alle 13 mercoledì
  • Bar in Via Dante 6 Muggia
  • Muggia via di Zaule 1 al Nuovo bar Zaule
  • Farmacia di Aquilinia, v. Flavia 39/c – Muggia